Evolution Travel

Tour Mediterraneo

CIPRO E IL MEDITERRANEO
 
 Il 2017 ci riserva una bella serie di “ponti” fino all’estate: si comincia con Pasqua (16 e 17 aprile), si prosegue col 25 Aprile (cade di martedì), a seguire il 1° maggio (cade di lunedì) e poi il 2 giugno (cade di venerdì). 
 
Perché non approfittare delle offerte di Evolution Travel? Ecco qualche esempio per rimanere nel mare “di casa”: Cipro, Corsica, Sicilia con Cefalù e Ischia.
 
CIPRO: L’ISOLA DI AFRODITE
Due itinerari per scoprire l'isola di Afrodite, uno di 4 giorni e uno di 8 giorni. Cipro è da sempre crocevia di popoli diversi che, nel corso dei secol, hanno lasciato segni importanti del loro passaggio: dagli affascinanti siti archeologici romani allo splendore delle chiese bizantine passando dai castelli medievali del periodo franco-veneziano fino ad arrivare all'imponenza delle moschee ottomane.
 
L’itinerario di 4 giorni parte da Larnaca con trasferimento a Limassol per proseguire in direzione ovest per Petra tou Romiou (Roccia di Afrodite), il luogo dove, secondo la mitologia greca, Afrodite (la Venere romana) emerse dalla schiuma delle acque.
Si prosegue in direzione Pafos (patrimonio UNESCO) per visitare la chiesa di Ayia Paraskevi (una delle più interessanti chiese bizantine dell'isola, datata intorno al X secolo), ammirare i famosi mosaici della casa di Dioniso (i pavimenti di ville patrizie che risalgono ad un periodo tra il III e il V secolo d. C. e sono considerati tra i mosaici più belli del Mediterraneo orientale), visitare le Tombe dei Re (risalgono al IV secolo a.C. e sono ricavate nella roccia), il monastero di Ayios Neofytos (fondato alla fine del XII secolo dallo scrittore ed eremita cipriota Neofytos), La Engleistra che contiene alcuni dei più bei affreschi bizantini (XII e XV secolo) e la chiesa della Panagia Chrysopolitissa (costruita nel XIII secolo, all'interno del cui complesso c’è la colonna di San Paolo, dove secondo la tradizione il santo venne flagellato).
Si prosegue con l’attraversamento della “Linea Verde”, tracciata nel 1964 in seguito a una serie di scontri tra turco-ciprioti e greco-ciprioti, che divide la Repubblica di Cipro (la zona greca), dalla Repubblica Turca di Cipro del Nord (la zona turca) per Nicosia, la capitale di Cipro, delineata dalle antiche mura veneziane, conosciuta grazie alla ricchezza dei reperti archeologici ed artistici racchiusi nei suoi musei e per essere l’ultima città al mondo divisa da un muro.
Si visita l’Arcivescovado che al suo interno racchiude il famoso museo Bizantino (uno dei musei più importanti in Europa dove è raccolta la più grande collezione di icone dell’isola), e la Cattedrale di San Giovanni (che al suo interno custodisce un ciclo di affreschi del 1731), la mura Veneziana, la porta di Famagusta, il museo Nazionale (per ammirare l’affascinante collezione di reperti e tesori ciprioti dal valore inestimabile), il centro storico di Nicosia (Laiki Yitonia). Si prosegue con l’attraversamento del check point,  per visitare Buyuk Han, il Caravanserraglio, una delle più famose opere architettoniche del periodo ottomano, situato nel centro del mercato tradizionale dentro le mura e la Cattedrale di Santa Sofia, trasformata in Moschea. L’itinerario di 4 giorni/3 notti (da domenica a mercoledì) parte da 388 euro per persona, in camera doppia, in mezza pensione, con trasferimenti ed escursioni con guida parlante italiano.
 
L’itinerario di 8 giorni parte da Larnaca, città fondata intorno al XIV secolo a.C. durante l’espansione micenea, il cui fulcro è la passeggiata a mare: Finikoudes (letteralmente “piccole palme”) dagli alberi che fiancheggiano la spiaggia. Si prosegue in direzione nord-ovest con attraversamento della “Linea Verde”, tracciata nel 1964 in seguito a una serie di scontri tra turco-ciprioti e greco-ciprioti, che divide la Repubblica di Cipro (la zona greca), dalla Repubblica Turca di Cipro del Nord (la zona turca). Si arriva presso la foce del fiume Pedino, a Salamina, antica colonia greca della fine del II millennio, per visitare la zona archeologica e proseguimento per la vicina città medioevale di Famagosta, le cui possenti mura ne testimoniano il glorioso passato e la storica necessità di difendersi da attacchi nemici, con la visita del centro storico, della Lala Mustafa Pasha, una moschea ricavata dalla Cattedrale di San Nicolao (l’esempio più prestigioso dell’architettura gotica dei Lusignano dell’intera Cipro, costruita tra il 1298 e il 1326 sul modello della cattedrale di Reims, fu convertita in moschea dopo l’invasione ottomana del 1571).

Si prosegue per Nicosia, l’unica capitale al mondo divisa in due parti (così come fu Berlino dal 1945 al 1990 e per alcuni anni Gerusalemme), per passeggiare nel labirinto di viuzze che ricorda una medina, pieno di bancarelle, la Moschea di Selimiye, una via di mezzo tra una chiesa gotica e una moschea (ricavata anch’essa nel 1571 dalla preesistente chiesa di Santa Sofia risalente al 1326), il magnifico Buyuk Han, il caravanserraglio fatto costruire nel 1572 dal primo governatore ottomano di Cipro Musafer Pasha, il fulcro delle attività della città vecchia. Si prosegue verso nord per il Castello di Sant’Ilario, le cui rovine si fondono nel paesaggio roccioso senza soluzione di continuità, quindi la pittoresca cittadina di Kyrenia, situata sulla costa settentrionale di Cipro, con il suo imponente Castello (una grande struttura rettangolare, che comprende una cisterna, una cappella, una galleria e il Museo del Relitto) e il vecchio porto, a forma di mezzaluna, pieno di yacht e barche da pesca.
Si prosegue verso sud-est per la visita delle incantevoli rovine dell’Abbazia di Bellapais, un monastero costruito nel XII secolo dai monaci agostiniani in fuga dalla Palestina in seguito alla caduta di Gerusalemme nelle mani del Saladino. Si parte per la visita della Chiesa di Panagia Forviotissa (Asinou - Patrimonio UNESCO) nei pressi del villaggio di Nikitari, dedicata alla Vergine Maria, con affreschi risalenti al XII secolo, considerati i più begli esempi di pittura murale bizantina dell’isola, quindi i Monti Troodos, quelli del Monte Olimpo (la vetta più elevata dell’isola), per visitare i caratteristici villaggi e le piccole chiese affrescate (alcune sono Patrimonio UNESCO). Si prosegue per il villaggio di Galata, con la visita della Chiesa di Panagia Tis Podythou (Patrimonio UNESCO), fondata nel 1502, è a pianta rettangolare con un’abside semicircolare e un portico che la circonda su tre lati, quindi il villaggio di Kakopetria per la Chiesa di Agios Nikolaos Tis Stegis (San Nicola del Tetto - Patrimonio UNESCO), quindi Omodos, un affascinante villaggio con strade acciottolate e case in stile tradizionale, circondato dai vasti vigneti che occupano i pendii della zona meridionale dei Troodos. Si prosegue per visitare Pafos e dintorni: il Monastero di Agios Neofytos (fondato alla fine del XII secolo dall’eremita cipriota Neofytos nei pressi di una grotta scavata nellamontagna, dove è tutt’oggi possibile ammirare fantastici affreschi bizantini del XII-XV secolo), Nea Pafos (il sito archeologico dove sorgeva l’antica città), le Tombe dei Re (Patrimonio UNESCO), i Mosaici della Casa di Dioniso (ognuno di essi racconta una storia, basata in genere su antichi miti greci), la Chiesa di Panagia Crysopolitissa (costruita nel XII secolo sopra le rovine di una più grande basilica bizantina risalente al IV secolo e dove si trova il cosiddetto Pilastro di San Paolo).

Tappa successiva Petra tou Romiou (Roccia di Afrodite), il luogo dove, secondo la mitologia greca, Afrodite (la Venere romana) emerse dalla schiuma delle acque. Visita del sito di Palea Pafos, nei pressi del villaggio di Kouklia, una delle più illustri mete di pellegrinaggio del mondo greco antico, dove si ergeva il famoso Santuario di Afrodite, quindi l’Antica Kourion, uno spettacolare sito archeologico arroccato su un’altura da cui il panorama spazia sul mare e su una scacchiera di campi coltivati. Si continua con la visita del Castello di Kolossi, esempio originale d’architettura militare costruito nel XIII secolo e ristrutturato nel XV secolo, fu utilizzato come gran comando dell’ordine di San Giovanni di Gerusalemme per poi passare sotto il dominio dei Cavalieri Templari.
Sosta nei pressi del vecchio porto di Lemesos e a seguire il villaggio di Kiti, con visita della Chiesa di Santa Maria degli Angeli (famosa per il suo mosaico del VI secolo d.C. raffigurante la Madonna e il Bambino Gesù tra gli arcangeli) per arrivare a Larnaka. L’itinerario di 8 giorni/7 notti (partenze: 11 marzo e 22 aprile 2017) parte da 1.360 euro per persona, in camera doppia, in mezza pensione, con trasferimenti ed escursioni con guida parlante italiano, voli da Milano e Roma.

CORSICA: GHISONACCIA
A soli 100 metri dalla spiaggia e immerso in un bel giardino mediterraneo, sorge il residence Marina Corsa. A pochi chilometri dal centro di Ghisonaccia, è ben inserito in un'area di circa 100.000 mq. ed è vicino alle spiagge più belle della Corsica. Gli appartamenti sono ben arredati e dotati di angolo cottura attrezzato con piastre elettriche e balcone o giardino attrezzati: si passa dal monolocale (27 mq per 2/3 persone), al bilocale (30 mq per 4 persone), al trilocale (da 40 mq per 6 persone) al quadrilocale (da 57 mq per 8 persone). Dista da Bastia 83 chilometri, da Solenzara 18 chilometri, da Porto Vecchio 60 chilometri e da Bonifacio 84 chilometri. Il soggiorno di 7 notti parte da 245 euro per un monolocale, da 287 euro per un bilocale, da 315 euro per un trilocale e da 336 euro per un quadrilocale (la quota include il consumo di energia, il parcheggio dell’auto all’interno del complesso).

CEFALÙ
Cefalù è situata sulla costa settentrionale della Sicilia, sul mare, ai bordi del Parco delle Madonie, ad una settantina di chilometri da Palermo. Inclusa nei “borghi più belli d’Italia”, Cefalù ha un nucleo medioevale ubicato sotto la Rocca di Cefalù dove spicca il Duomo, noto anche come la basilica Cattedrale della Trasfigurazione (Patrimonio UNESCO). Lo Sporting Club di Cefalù è composto da graziosi bungalow in caldo stile mediterraneo, raggruppati lungo viali fioriti a pochi minuti a piedi dalla spiaggia, gode di una posizione invidiabile.  Dalla terrazza panoramica si ha una splendida vista sul golfo di Cefalù e la sua celebre Cattedrale. A disposizione degli ospiti: 3 campi da tennis, 2 piscine (di cui una per bambini), bocce, ping pong, calcetto, windsurf, vela, canoa, pallavolo, ginnastica aerobica, danza e stretching. Il soggiorno di 8 giorni/7 notti parte da 411 euro per persona in camera doppia, in pensione completa con bevande, e da 699 euro a persona con il voli su Palermo.
 
ISCHIA
Situato su una delle strade residenziali più belle di Casamicciola Terme, l’hotel Terme Miramonte & Mare (4 stelle) è a pochi passi da piazza de’ Bagni, famosa per le sue sorgenti termali, che gli abitanti dell’isola d’Ischia utilizzano da tempi immemorabili. Il fantastico panorama che si gode dalla terrazza spazia dall’azzurro del mare al verde del monte Epomeo. Il ristorante dell’albergo “Gourmet” prepara piatti della
tradizione isolana, con prodotti dell’orto, pesce appena pescato e quelli che mescolano insieme prodotti della terra e frutti di mare, accompagnati con i celebri vini bianchi, rossi e rosati, rigorosamente made in Ischia!
Il Centro Benessere offre una piscina termale con idromassaggio, la sauna finlandese, la doccia emozionale, la sala relax con cromoterapia, il percorso Kneipp, massaggi e trattamenti estetici, programmi anticellulite, antiaging viso-corpo, dimagranti, pacchetti personalizzati oltre a numerosi trattamenti per curare, in maniera naturale, tutto l’organismo: bagni caldi, fanghi termali, aerosol, inalazioni, massaggi decontratturanti, anticervicale, contro i dolori articolari e per la riabilitazione post traumatica.

Le acque termali ischitane sono celebri in tutto il mondo per la capacità curativa di problemi fisici di natura reumatica, ma anche per lenire stati di stress psichico grazie al potere calmante del calore e delle sostanze che contengono. L’acqua termale è alcalina e contiene zolfo, iodio, cloro, ferro, elementi di calcio e microelementi di altre sostanze. Sono state riconosciute dal servizio sanitario nazionale per essere adatte alla cura di varie patologie, tra le quali l'artrosi e per affezioni alle vie respiratorie.
Il soggiorno di 8 giorni/7 notti parte da 237 euro per persona e 6 giorni/5 notti da 188 euro per persona, in camera doppia, in pensione completa con bevande, uso del centro benessere con piscina termale e idromassaggio, sauna finlandese, doccia emozionale, sala relax con cromoterapia, percorso Kneipp, solarium attrezzato e servizio navetta gratuito per la spiaggia e il centro.

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter