Villa Arconati

DESTINAZIONE VILLA ARCONATI-FAR: UN’ESPERIENZA SPECIALE TRA ARTI, MUSICA E TEATRO, DAL ‘600 AL XXI SECOLO, NELLA VERSAILLES DI MILANO

Per sei mesi la “Versailles di Milano” si trasforma in uno spazio culturale polifunzionale senza eguali. Nella suggestiva cornice delle Sale interne settecentesche e dello spettacolare Giardino monumentale, ogni domenica è possibile partecipare ad un articolato programma di eventi che coniugano Arte, Natura, Musica, Cibo e Risorse del Territorio.Un’esperienza di visita unica, tra Classico e Contemporaneo.

C’è un luogo magico da ri-scoprire, alle porte di Milano, che coniuga suggestivamente antico e moderno. È Villa Arconati-FAR, storica dimora settecentesca che, grazie all’impegno di Fondazione Augusto Rancilio, sta tornando agli antichi splendori non solo con l’attenta opera di restauro del Palazzo e del Giardino, ma anche recuperando il ruolo di punto di riferimento culturale del Territorio. Qui le Arti si fondono con la bellezza della Natura

Villa Arconati-FAR da aprile a novembre apre le porte e si trasforma in una destinazione speciale: la sua anima settecentesca rivive attraverso l’antica magia della Corte degli Arconati, con visite guidate - anche in costume d’epoca - alla scoperta delle suggestive sale del piano nobile. Antiche atmosfere settecentesche rivivono nella straordinaria Sala da Ballo ricamata di stucchi e dorature, illustre esempio di barocchetto lombardo, e nella Sala dei Ricevimenti con gli affreschi dei Fratelli Galliari, gli scenografi della Scala di Milano. 

Il percorso alla scoperta dei Tesori di Villa Arconati prosegue, sullo Scalone d’Onore con la copia in terracotta policroma del Laocoonte e nella Sala Museo con la scultura classica originale di Tiberio, storicamente detta di Pompeo Magno, sotto la quale la leggenda vuole essere stato pugnalato Giulio Cesare. L’esperienza della Villa si completa con l’esplorazione dello spettacolare Giardino monumentale all’italiana e alla francese - introdotto dalla Limonaia da poco restaurata - e caratterizzato da vedute prospettiche, statue, teatri, i cui giochi d’acqua furono realizzati dallo studio diretto del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci. Allo stesso tempo, si vivono le numerose iniziative culturali che spaziano dalla Musica al Teatro, dalle Arti Visive all’Enogastronomia.

Tra le iniziative che ogni anno arricchiscono l’offerta di Eventi che Fondazione Augusto Rancilio promuove per la valorizzazione del Bene, ricordiamo: il Festival di Villa Arconati, che fin dal 1989 si è affermato come una delle manifestazioni più prestigiose dell’estate milanese: ad esso si accompagnano eventi teatrali, laboratori e iniziative per adulti e bambini. Terraforma è un festival internazionale di musica dedicato alla sperimentazione artistica e alla sostenibilità ambientale con tre giorni di spettacolo, workshop e incontri: giovani da tutto il mondo vengono per ascoltare i protagonisti della scena musicale dub, elettro-techno, ambient e, grazie alla modalità Pop-up Hotel, vivere un soggiorno esperienziale nel Parco.

Nell’ambito del progetto di sostegno all’Arte moderna e contemporanea Villa Arconati-FAR ospita anche esposizioni temporanee che valorizzano una selezione delle opere della collezione privata Kiron che ha al suo attivo un catalogo di circa 2000 oggetti tra quadri, sculture, e installazioni.

Nel futuro Villa Arconati-FAR - anche in collaborazione con gli studenti del Politecnico di Milano che hanno lavorato a innovativi progetti di destinazione d’uso - mira a diventare un Laboratorio Creativo, uno spazio inedito che metta in scena la migliore espressione artistica delle energie del territorio.

Tutte le attività promosse a Villa Arconati-FAR concorrono al progetto di recupero e valorizzazione del Bene che Fondazione Augusto Rancilio porta avanti con risorse proprie e con la collaborazione del Pubblico e di Partner pubblici e privati.

UN MATRIMONIO SPECIALE
Chi non desidera rendere il proprio matrimonio un evento unico e memorabile? 
Villa Arconati-FAR - storica dimora settecentesca alle porte di Milano - offre agli sposi e ai loro ospiti un’esperienza straordinaria, dove Arte e Cultura si fondono con la bellezza della Natura, in un ambiente senza eguali, celebrato da letterati e artisti, di cui il maestro Canova dichiarò «opere di tal natura sono pressoché impossibili ai giorni nostri».

Il servizio agli Sposi è caratterizzato dal massimo grado di flessibilità. Ad esempio, l’allestimento dei tavoli può essere organizzato sia all’interno della Villa che all’aperto nel Giardino. Ci si può affidare al Catering della Villa o sceglierne uno proprio di fiducia. L’ottima acustica delle sale valorizza eventuali esecuzioni di musica dal vivo. Infine, gli ampi e variegati spazi disponibili nella Villa, in un’area accogliente e protetta, permettono di organizzare attività dedicate all’intrattenimento dei bambini, invitati avventurosamente a scoprire i segreti degli Arconati.

Tra una portata e l’altra, o dopo il ricevimento, è possibile rivivere l’atmosfera esclusiva dell’antica Corte degli Arconati con un’esclusiva visita guidata alla scoperta delle suggestive sale al piano terra e al piano nobile della storica dimora. Antiche atmosfere settecentesche rivivono nella straordinaria Sala da Ballo ricamata di stucchi e dorature, illustre esempio di barocchetto lombardo, e nella Sala dei Ricevimenti con gli affreschi dei Fratelli Galliari, gli scenografi della Scala di Milano. Il percorso alla scoperta dei Tesori di Villa Arconati prosegue sullo Scalone d’Onore con la copia in terracotta policroma del Laocoonte e nella Sala Museo con la scultura classica originale di Tiberio, storicamente detta di Pompeo Magno, sotto la quale la leggenda vuole essere stato pugnalato Giulio Cesare.

L’eleganza della Villa si completa con l’armonica estensione dello spettacolare Giardino all’italiana e alla francese - introdotto dalla Limonaia appena restaurata – e caratterizzato da vedute prospettiche, statue, teatri, i cui giochi d’acqua sono ispirati al Codice Atlantico di Leonardo da Vinci.

Il contributo versato per l‘evento viene interamente devoluto dalla Fondazione Augusto Rancilio al progetto di recupero e valorizzazione di Villa Arconati-FAR.

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter