Bra "Città da vivere"

Bra, città “da vivere” in tutte le stagioni

Enogastronomia, outdoor e spettacoli da aprile a settembre 

 

Bra “Città da vivere (e da scoprire), in tutte le stagioni”. Bra, 60 chilometri da Torino, nel cuore del sud Piemonte dove la provincia di Cuneo abbraccia le colline di Langhe e Roero presenta per il 2019 un calendario di oltre 55 eventi, per più di 120 giornate da trascorrere, “sotto la Zizzola”, curioso monumento simbolo della città. Di settimana in settimana, sono tante le occasioni per organizzare una gita o un soggiorno a Bra.
 

Enogastronomia
Città che ha dato i natali al movimento Slow Food e che a settembre ospiterà l’edizione numero dodici di Cheese (20-23 settembre), la kermesse dedicata al latte e ai formaggi, Bra non può sottrarsi all’appeal enogastronomico di un territorio particolarmente vocato all’agroalimentare e all’accoglienza turistica.

Se l’autunno è il periodo di maggiore attrattiva per il territorio, nel cartellone degli appuntamenti tra cibo e vino a Bra spicca il weekend lungo di Pasqua e Pasquetta occasione per assaggiare il Mac’d Bra, panino unico nel suo genere, preparato con la salsiccia di Bra, insaccato specialissimo perché di bovino, nella versione cruda o cotta.
A Pasquetta in città è servita anche la tradizionale grigliata mista che esalta la carne di razza piemontese a cui è dedicata al Mostra Zootecnica che si svolge fin dal mattino in piazza Giolitti.
Intorno, mercatino florovivaistico e di piccoli animali, mostra dell’artigianato, mercato della Terra. Per l’occasione i musei della città (archeologia, storia e arte – Palazzo Traversa, museo del Giocattolo, museo di Storia naturale “Craveri” e Palazzo Mathis con una mostra temporanea dedicata a Leonardo da Vinci e l’esposizione permanente del pittore Romano Reviglio) sono aperti e visitabili gratuitamente.  

Di grande appeal, specialmente per chi arriva da fuori, è l’appuntamento di settembre con “Da cortile  a cortile” (domenica 29), passeggiata gastronomica tra suggestivi cortili (pubblici e privati) e scorci del centro storico della città barocca. Il menù del pranzo è legato al territorio (spazia dalla focaccia di Bra, con salsiccia  e formaggio, alle verdure degli orti locali e celebra la carne piemontese), vini in abbinamento da degustare con il bicchiere “appeso al collo” nell’apposita “tasca”.
La domenica di “Da Cortile a Cortile” è preceduta, al sabato sera (28 settembre), da un altro appuntamento per buon gustai: “Pro loco in città” evento che raduna in piazza una ventina di associazioni turistiche di tutta la provincia di Cuneo (con qualche incursione fuori zona) che propongono attraverso i loro stand diverse specialità del territorio, salate e dolci, per un menù da comporre a piacere e da gustare all’aperto tra musica e folklore.

Per info e prenotazioni agli eventi gastronomici telefonare allo 0172 430185.

 

Outdoor e natura
Al limitare della zona boschiva del Roero, a pochissimi chilometri dai più celebri Cru vinicoli delle Langhe e della Sinistra Tanaro, la città di Bra offre anche diverse occasioni per stare all’aria aperta e si propone comune punto di partenza per esplorare il territorio circostante.

Per i più sportivi, tra le principali manifestazioni in programma ci sono la GranFondo di ciclismo BraBra Specialized (domenica 28 aprile) e la Roero Walking Marahton, alla prima edizione, il 1 settembre,  per coinvolgere camminatori su tre percorsi da 42, 21 e 14 chilometri su suggestivi sentieri tra le Rocche patrimonio mondiale Unesco. Per chi preferisce passeggiate più brevi, Bra è un buon punto di partenza per intercettare la rete sentieristica curata dall’Ecomuseo delle Rocche di Montà, recentemente ampliata con un anello dedicato proprio alla città.

Anche quest’anno, sono in programma due mercatini “delle pulci” con tanti oggetti di antiquariato, modernariato e artigianato artistico, il 25 aprile in centro città e il 1 settembre a Pollenzo, suggestivo borgo sabaudo che ospita l’Università di Scienze Gastronomiche e la Banca del vino.
 

Per i bambini (e non soltanto)
La città di Bra ospita un curioso “Museo del giocattolo” che mette in mostra balocchi e giochi d’antan per far scoprire ai bimbi di oggi come ci si divertiva un tempo e per risvegliare i ricordi di chi bambino non è più. Fino all’autunno, ogni ultimo weekend del mese, il Museo del giocattolo diventa “family friendly” e propone al sabato mattina una sessione di giochi da tavolo e di società per tutte le età e alla domenica pomeriggio speciali visite teatralizzate durante le quali i giocattoli “prenderanno vita”. Sono possibili anche visite su prenotazione per gruppi e scolaresche. Info e biglietti allo 0172 413049.

Dedicato ai giovani lettori, invece, è il “Salone del libro per ragazzi” in programma quest’anno dal 13 al 19 maggio con una grande mostra mercato di libri per under 14, tante attività laboratoriali, spettacoli e l’assegnazione del “Premio letterario Giovanni Arpino” dedicato alla memoria dello scrittore e giornalista di origini braidesi.

L’8 settembre c’è l’atteso appuntamento con il Raduno Nazionale dei Ludobus che propongono tanti giochi di legno, di abilità e di ingegno per ricordare che “Così giocavano nonno e papà…”. Nello stesso fine settimana si svolge anche il Festival degli artisti di strada che anima le vie del centro storico esibendosi “a cappello” tra musica, recitazione e performance circensi.
 

I dettagli del programma degli eventi a Bra per il 2019 sono disponibili e in costante aggiornamento sul sito web www.turismoinbra.it. Per info e approfondimenti turismo@comune.bra.cn.it – 0172 430185.

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter