Acqualagna





54^ FIERA NAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO DI ACQUALAGNA


Sarà il “Profumo di Sostenibilità” la parola d'ordine della 54^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna che celebra l'incontrastato Re della tavola il 27 ottobre (Inaugurazione ore 10.30), l'1, 2, 3 e 9, 10 novembre 2019. 


Il Sindaco Luca Lisi presenta la nuova edizione: “Quest’anno la Capitale del Tartufo punta sulla grande qualità della cultura agroalimentare. Una sei giorni di gusto e passione concentrati sul Tartufo Bianco di Acqualagna, la sua storia e la sua valorizzazione, attraverso i grandi  Maestri della cucina italiana per un’esperienza altamente innovativa che sa unire sapientemente gastronomia con arte, design e cultura in una terra che è riuscita a  fare del suo prodotto un’eccellenza alimentare internazionale. Agli Chef stellati si alterneranno prestigiosi personaggi della cultura italiana e internazionale, imprenditori del territorio e professionisti della cucina. Sarà una grande festa dell’Oro bianco che coinvolgerà tutto il territorio”.

NEWS
A rappresentare al meglio il tema della nuova edizione più di 50 eventi tra cooking show, performance gastronomiche, premi, incontri culturali, spettacoli e concerti. Protagonisti 5 stelle Michelin e i Maestri che hanno fatto grande la cucina italiana insieme a celebri cuochi, personaggi tv e grandi ospiti che qui trovano la location perfetta per esprimere il meglio di sé attraverso il Re della cucina, tanto amato dai gourmand di tutto il mondo. 

RUSCELLA D'ORO 2019 (3 novembre - Teatro Conti)
Il più alto riconoscimento della Capitale del tartufo sarà consegnato dal Sindaco di Acqualagna, Luca Lisi a:

BRUNELLO CUCINELLI_L’imprenditore umbro dell’omonimo brand da oltre 50 milioni di utili nel 2017 fa leva da sempre sul valore della vita. Che si traduce in giusti profitti e un ambiente di lavoro creativo. Negli anni Brunello Cucinelli ha ricevuto un numero straordinario di riconoscimenti nazionali e internazionali per il suo “Capitalismo neoumanistico”.

MAURO ULIASSI,_Lo chef, proprietario del ristorante Uliassi di Senigallia, ha conquistato per la prima volta nel 2018 le tre stelle Michelin, portando a dieci, i ristoranti italiani che ''meritano il viaggio'' secondo la Guida Michelin Italia 2019. 
La Ruscella rappresenta il vanghino con il quale si estrae il tartufo e, in questo caso, quello d’oro esalta la faticosa attività del cavatore e il valore di un prodotto unico e prelibato. Le ultime personalità premiate in ordine di tempo sono state: Oscar Farinetti, il Maestro della cucina italiana Gualtiero Marchesi, Alessandro Borghese, Giorgione e Igles Corelli.

COOKING SHOW_ Genio e creatività ai fornelli: si accendono i fuochi della bellissima cucina del Salotto da gustare con le ricette di cuochi stellati e da spettacolo. Esperienza, amore e passione miscelati insieme nei Cooking show firmati da star chef per un assaggio da sballo: al profumo di Tartufo Bianco di Acqualagna. Tra i principali protagonisti Mauro Uliassi, Claudio Sadler, Giorgione, Max Mariola, Pietro Leemann, Cristiano Tomei, Rossella Errante, Luigi Sartini.

TARTUFO A TEATRO CON NERI MARCORE’ (2 novembre - Teatro Conti)
NERI MARCORE’ artista di rilievo internazionale, ambasciatore della Marche in tutto il mondo, sarà ad Acqualagna il 2 novembre per un spettacolo esilarante tra teatro e fornelli. Dotato dell’istrionismo che solo i grandi mattatori dello spettacolo possono avere, Neri Marcoré è artista poliedrico con esperienze di successo in molti campi. 

LA BORSA IN PIAZZA MATTEI_ La piazza più profumata al mondo, principale mercato italiano di tartufi, con la Borsa del tartufo aggiornata in tempo reale.  Gli stand di commercianti di Tartufo e la cucina tipica a cura dei ristoratori alla prese con ricette prelibate, formano il cuore della Fiera e l’inizio di un percorso per conoscere e assaporare sua Maestà il Tartufo Bianco in una full immersion olfattiva e gustativa. Sei giorni per immergersi in una tradizione gastronomica secolare attraverso esperienze intense e profumatissime, da vivere a 360°,  a stretto contatto con la risorsa più preziosa di Acqualagna, grande protagonista di un programma ricco di eventi e tantissime novità. 

LE BERRETTE BIANCHE_E’ di casa ad Acqualagna l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, guidati dal Maestro di cucina, Antonio Bedini, coordinatore del Salotto da Gustare. L’APCI riunisce autorevoli chef professionisti con lo scopo di offrire loro l’esperienza e la tecnica di una grande famiglia, guidata autentica passione e serietà professionale con l’obiettivo di diffondere la cultura della buona tavola, quindi, la cultura gastronomica italiana nel mondo.

BIANCHELLO D’AUTORE_ Il vino ufficiale della Fiera è il Bianchello del Metauro delle nove cantine di "Bianchello d'Autore" progetto sostenuto da IMT - Istituto Marchigiano di Tutela Vini. Doc autoctona marchigiana, il Bianchello del Metauro accompagnerà i grandi piatti degli chef protagonisti del "Salotto da Gustare" e illuminerà le cucine dei ristoranti di Acqualagna per un abbinamento raffinato e autentico, proprio come le due eccellenze simbolo della provincia di Pesaro e Urbino. La nuova Enoteca sarà un percorso all’assaggio di circa 27 etichette. In ogni giornata sarà previsto un momento di approfondimento e degustazione “Alla scoperta di un vino dal sapore autentico” dedicato a ciascun produttore.  

A CACCIA DI TARTUFO PER BAMBINI E FAMIGLIE_ La ricerca del tartufo tra la passione del tartufaio e il fiuto eccezionale del cane. Un’esperienza meravigliosa a stretto contatto con la natura e con il magico mondo dei tartufai e dei loro segreti, metodi di addestramento e tecniche di raccolta. Anche i bambini a lezione di “Cerca” del prezioso tubero, guidati da un’esperta tartufaia del territorio. 

BAMBINI IN CUCINA_Il Salotto da gustare si trasforma in uno spazio tutto dedicato ai bambini con “Le Mani in Pasta - Scuola di cucina per bambini” titolo del laboratorio ludico curato dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani. Vista, udito, tatto, olfatto e gusto saranno chiamati all’appello per quest’esperienza fantasiosa. I bambini, piccoli chef in cucina, avranno la possibilità di creare tante composizioni culinarie e saranno coinvolti tramite il gioco e la curiosità alla scoperta del gusto. 

PALATARTUFO_Un grande spazio delle tipicità italiane e marchigiane, duemila metri di profumi e sapori delle migliori produzioni agroalimentari, tipiche del territorio, certificate e protette.
Un viaggio nel gusto made in Italy tra gli artigiani della gastronomia, marchi forti e una miriade di specialità territoriali. 

Con l’iscrizione gratuita al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo”, si possono ricevere info e suggerimenti utili come il pratico “Ricettario del tartufo” oppure le quotazioni del mercato del Tartufo. Per essere sempre informati sui prezzi esiste, infatti, la Borsa del Tartufo online, unica in Italia e consultabile al sito del comune. 


CHEF STAR e STAR CHEF

MAURO ULIASSI, CRISTIANO TOMEI, CLAUDIO SADLER, GIORGIONE, MAX MARIOLA, PIETRO LEEMANN, ROSSELLA ERRANTE, LUIGI SARTINI, MATTIA POGGI

Genio e creatività ai fornelli: si accendono i fuochi della bellissima cucina del Salotto da gustare con le ricette di cuochi stellati e da spettacolo. Esperienza, amore e passione miscelati nei Cooking show firmati da star chef per un assaggio da sballo: al profumo di Tartufo Bianco di Acqualagna.

MAURO ULIASSI_
Lo chef Mauro Uliassi, proprietario del ristorante Uliassi di Senigallia, il 16 novembre 2018 ha conquistato per la prima volta le tre stelle Michelin, portando a dieci i ristoranti italiani che ''meritano il viaggio'' secondo la Guida Michelin Italia 2019. Il piatto che più lo rappresenta è la "Scarpetta di Brodetto", un pezzo di pane che intinge in un sugo di pesce concentrato.  Altre creazioni culinarie significative sono la “Ricotta come una Cassata” e il “Gambero rosso, acqua di limone, basilico e melone”. Il suo piatto preferito? "Non ho un piatto del cuore - sostiene - il piatto migliore è quello che ti porta avanti e viene sempre meglio". 

CRISTIANO TOMEI_Stella Michelin 2014, Cristiano Tomei, nel 2009, fa la sua prima comparsa in televisione a La prova del cuoco. Da quel momento lo vedremo in Masterchef Magazine e nel ruolo di giudice ne I re della Griglia, in Cuochi d’Italia a fianco del simpaticissimo Alessandro Borghese e nel programma del 2019 Pupi e fornelli.  Il ristorante L’Imbuto è il luogo in cui le idee dello chef prendono forma per arrivare al cliente. Qui i commensali interagiscono con i visitatori e viceversa, creando un ambiente rilassato.
Un’esperienza diversa, che però ha come punto di partenza la cucina italiana e i prodotti tipici del luogo, lavorati con perizia e tecniche innovative.

CLAUDIO SADLER_ E’ stato uno dei fondatori dell’Associazione “Jeunes Restaurateurs d’Europe”, consulente gastronomico per diverse aziende e per riviste del settore culinario. E’ consigliere dell’Associazione EPAM, l’Associazione Provinciale Milanese dei Pubblici Esercizi, e della Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni di Milano.
Dal 2012 è inoltre presidente dell’Associazione “Le Soste”, che si occupa di diffondere e valorizzare in tutto il mondo l’eccellenza della cucina italiana e che vanta 94 ristoranti membri tra i più prestigiosi in Italia e in Europa. Nel 2018 è stato insignito dell’Ambrogino d’Oro, la massima onorificenza elargita dal Comune di Milano che annualmente esprime la sua gratitudine a chi dedica la propria vita al bene comune.

GIORGIONE_Già Ruscella d’Oro (2017) amico di Acqualagna, il simpatico cuoco di “Giorgione – Orto e Cucina” in onda su Gambero Rosso Channel (412 Sky) torna sul palco della grande cucina del Salotto da gustare per una nuova avventura con il Tartufo di Acqualagna. Nel programma, ambientato a casa di Giorgione, lo vediamo protagonista di piacevoli avventure sia nell'orto che in cucina, dove è sempre alla ricerca dei migliori ingredienti per creare ricette gustosissime. Grandissimo appassionato e amante della buona cucina, Giorgione sa che per la buona riuscita di una ricetta il segreto è partire dagli ingredienti giusti. E il Tartufo bianco ha la grande capacità di rendere i piatti davvero gustosi e prelibati, rispettando la qualità e il sapore dei cibi.

MAX MARIOLA_ Nasce a Roma l’11 Aprile 1969 (è del segno zodiacale dell’Ariete) ma cresce nella cittadina di Nettuno. Scopre di voler fare il cuoco dopo aver preparato per i genitori un semplice piatto di pollo e patate. É dalla madre però che eredita la passione per la cucina, affinata grazie all’Istituto Alberghiero di Anzio ma anche con l’aiuto dell’amico Fulvio e del mare di Nettuno a cui lui è molto legato.
Si fa conoscere al grande pubblico grazie a diverse trasmissioni sulla rete Sky del Gambero Rosso, ma da sempre si occupa di cucina, in particolare di quella regionale italiana. Le sue specialità sono la pasta alla carbonara e la gricia di cui è un vero e proprio maestro: il video in cui spiega come prepararla ha oltrepassato il milione di visualizzazioni su YouTube. Tra i suoi altri impegni, Max è executive chef e supervisore della catena di ristoranti Boscolo, guidata da Rossano Boscolo, chef e consulente per AIA e Gruppo Veronesi nonché chef di diversi ristoranti.

PIETRO LEEMANN_ Nel panorama veg, ci sono tanti cuochi che con passione cucinano vegetale. Tra i migliori che con maestria e sapienza trasformano gli ingredienti in piatti straordinari, c’è proprio lui, Pietro Leemann, 1 stella Michelin. Nato a Locarno nell’estate del 1961, è uno che nel 1989 apriva il suo Joia in un quartiere milanese che si stava sempre più popolando di kebaberie e ristoranti etiopi – oggi ha intrapreso tutt’altra strada, probabilmente più stilosa – proponendo un’inedita “alta cucina naturale”, che poi era un modo per non dover dire “cucina vegetariana”, espressione che atterriva (atterrisce?) i più.
La sua scelta si rivelerà azzeccata, tanto che Joia sarà il primo locale di quel tipo ad aggiudicarsi la stella, nel 1996. Dal 1986 e per due anni vive in Cina e Giappone; esperienze decisive, con un fiore all’occhiello: è stato insegnante a Osaka presso la prestigiosa Scuola di Cucina Tsuiji. Al ritorno in Italia, ecco il Joia.

ROSSELLA ERRANTE_ E’ Foodblogger di Giallo Zafferano. Il suo blog, Nel tegame sul fuoco, racchiude tutta la sua passione per il mondo della cucina.  Per anni ha approfondito la tecnica della vasocottura al microonde, rendendola “casalinga” e alla portata di tutti.
Oggi è in grado di insegnarla e vuole condividerla con voi. Calabrese DOC, ma torinese di adozione, ha lavorato nel settore del food da molti anni fino alla nascita di sua  figlia. Ma la passione per la cucina ha continuato a segnare la sua vita, grazie al suo blog dove propone in particolare ricette in vaso cottura al microonde, una tecnica di cottura che insegna con corsi in tutta Italia. Il suo motto:“In cucina, come nella vita, ci vuole vuole coraggio!”.
 
LUIGI SARTINI
Dal 1990 è Chef al Ristorante Righi e dal 2008 riceve ogni anno la Stella della Guida Michelin per le sue creazioni, nelle quali unisce tutte le sue esperienze, la conoscenza della tradizione e del territorio, l’amore per il suo lavoro e la fantasia dei piatti, ingredienti necessari per reinterpretare ogni giorno la sua cucina ed esaltarne i pregi.
Per lui la cucina è stata una scelta naturale. Mentre frequenta gli ultimi anni dell’Istituto alberghiero, arrivano le prime esperienze di lavoro estivo ed è qui che giovanissimo, inizia a lavorare con il maestro di tutti i migliori Chef cresciuti in Romagna, Gino Angelini. E’ grazie a lui che conoscerà successivamente Gualtiero Marchesi, che darà un’impronta essenziale allo stile della sua cucina.

MATTIA POGGI_ Ormai da diversi anni fa parte della grande famiglia Alice Tv. Su Alice ha condotto per diversi anni il programma Mattia detto fatto. Ha anche girato il mondo alla scoperta delle ricette tradizionali e delle specialità gastronomiche con il suo Mattia on Tour.
Con la nascita del canale ARTURO, ha condotto due programmi a cavallo tra il talk show con ospiti e la cucina, rispettivamente Interno 138 e C'è posto per te.
Si è divertito a cucinare per ospiti "vip" nel programma Indovina chi viene a cena, e attualmente è impegnato a portare in tavola ogni giorno uno dei suoi piatti sfiziosi nel programma 365, Una ricetta al giorno.
Cura mensilmente una rubrica sul mensile ALICE CUCINA e ha pubblicato, con LT EDITORE, i due volumi Il buffet detto fatto (2010) e La pasta detto fatto (2011).

 

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter